Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Sabato, 12 Agosto 2023 00:00

Con Barbara Marramà alias Ricerche e Redazioni per il ritorno su PICCO PIO XI del Gran Sasso d'Italia

12 Agosto 2023: IL RITORNO SU PICCO PIO XI DEL GRAN SASSO D'ITALIA CON BARBARA MARRAMA' ALIAS RICERCHE E REDAZIONI - #Doveunsognoèancoralibero AEV FederTrek – www.EsplorandoX.it www.Club2000m.it – Percorsi KM 17 con D+ 1300m -

Dopo il periodo marino ecco il mio ritorno alla scoperta di nuove " Anime d'Appennino ".

Mai avrei potuto immaginare che un giorno sarei salito con BARBARA colonna portante della Casa Editrice " Ricerche e Redazioni " di Giacinto Damiani.

Conosciuta sempre di sfuggita in occasione degli eventi legati ai monti negli stand dedicati non sapevo che da qualche anno questa splendida coordinatrice e grafica (che contribuisce in modo determinante come recita il sito internet ufficiale) praticava con assiduità le cime soprattutto delle montagne sopra Teramo.

Vederla immersa nella natura prima con la Guida Aigae LUIGI TASSI e poi da sola mi ha spinto a contattarla non più solo in veste professionale.

I numerosi impegni familiari con i suoi gemelli ora anche montanari non hanno impedito questa ascesa dopo 4 mesi di tentativi.

Barbara dopo l'Accademia delle Belle Arti ha la capacità di trasformare questo titolo rendendolo attuale inizialmente dal 1995 quale supporto esterno di progettazione editoriale e gestione redazionale e poi dal 2003 in un progetto editoriale altamente culturale.

Fin da piccola frequenta i monti con il Padre e il Fratello quando Prati di Tivo era la sua casa.

Non potevo non proporle una delle cime meno conosciute ma storicamente più significative di questa zona.

Il progetto del Club 2000m è proprio questo: permettere l'esplorazione di TUTTI i 2000 metri di TUTTO l'Appennino Italiano dal Tosco-Emiliano al Calabro-Lucano.

Dopo averle raggiunte TUTTE più volte, in varie stagioni e da vari versanti ritorno quindi dopo 5 anni anche su questa vetta salita la prima volta in solitaria nel 2012.

Fino a 10 anni addietro questa Cima era stata completamente dimenticata.

Dall’Araldo Abruzzese del 24 Maggio del 1929 si sono estrapolate notizie in merito alla festa di inaugurazione di PICCO PIO XI realizzata il 15 Agosto del 1929.

Ricorreva infatti il 40° anniversario dell’ascensione compiuta dal Sacerdote Achille RATTI (futuro PAPA PIO XI) alla Cima Dufur del Monte Rosa ed in concomitanza con i festeggiamenti per la riconciliazione fra Stato e Chiesa di cui PAPA RATTI fu artefice, in molte località montane d’Italia si tennero raduni e si compirono ascensioni per onorare il PAPA ALPINISTA.

In Abruzzo tale “ adunata alpinistica “ promossa dalla Sezione di Teramo del Touring Club italiano ebbe luogo per la benedizione di questo PICCO senza nome (scalato per la prima volta dal Versante Est  dal Dott. Ernesto Sivitilli Presidente degli Aquilotti del Gran Sasso) per dedicarlo a PIO XI festeggiando così il Giubileo Sacerdotale del Santo Padre ed eternare in qualche modo l’avvenuta conciliazione tra la Santa Sede e il Governo d’Italia.

Sugli avvenimenti della giornata da evidenziare il fatto che mentre l’Araldo Abruzzese dava notizia che “ si sono arrampicati come meglio hanno potuto circa 100 Alpinisti insieme al Cappellano “, Sivitilli invece dichiara che solo un “ gruppetto di Aquilotti di Pietracamela accompagnarono il Cappellano “.

Le notizie sono concordanti sul fatto che centinaia e centinaia di persone si radunarono ai sottostanti Prati di Tivo, specificatamente nel Bosco delle Mandorle, insieme al Vescovo di Penne e Atri al quale ecclesiasticamente detto territorio montagnoso appartiene, per celebrare Messa con un tempo bellissimo “ su questi Monti che offrono tanta attrattiva e tanto contribuiscono ad elevarci in alto sino a Dio “.

Molte altre e simpatiche notizie ho trovato su questa speciale giornata ma quella più specifica è quella secondo la quale secondo un vecchio “ Cardalana “ (antico materassaio) molti paesani di Pietracamela chiamavano questo Picco il “ Dito del Diavolo “ in quanto “ era percorso molto spesso da fulmini ed assomigliava ad un enorme dito pollice piantato sulla montagna; la parte più ripida che strapiomba sulle Sorgenti del Rio Arno rappresenterebbe l’unghia e la parte più arrotondata che declina sul Fondo della Sambuca rappresenterebbe il polpastrello “.

PAPA PIO XI  (in latino: Pius PP. XI, nato Achille Ambrogio Damiano Ratti; Desio, 31 maggio 1857 – Città del Vaticano, 10 febbraio 1939) è stato il 259º Vescovo di Roma e Papa della Chiesa Cattolica dal 1922 al 1939.

Dal 1929 fu il 1º Sovrano del nuovo Stato della Città del Vaticano.

L'11 febbraio 1929 il Papa fu l'artefice della firma dei Patti Lateranensi (Trattato e Concordato) tra il cardinale Pietro Gasparri ed il governo fascista di Benito Mussolini.

Ratti fu pure un appassionato alpinista, scalò diverse vette delle Alpi e fu il primo - il 31 luglio 1889 - a raggiungere la cima del Monte Rosa dalla parete orientale;

il 7 agosto 1889 scala il Monte Cervino, e a fine luglio 1890 il Monte Bianco, aprendo la via successivamente chiamata "Via Ratti - Grasselli".

Papa Ratti fu un assiduo e appassionato frequentatore del gruppo delle Grigne e per molti anni, a cavallo dei due secoli, fu ospite della parrocchia di Esino Lario, base logistica delle sue escursioni.

Le ultime scalate del futuro Papa risalgono al 1913.

Per l'intero periodo Ratti fu membro, collaboratore e redattore di articoli per il Club Alpino Italiano.

Lo stesso Ratti disse dell'alpinismo che "non fosse cosa da scavezzacolli, ma al contrario tutto e solo questione di prudenza, e di un po' di coraggio, di forza e di costanza, di sentimento della natura e delle sue più riposte bellezze".

Il 25 Settembre del 2004 (a 75 anni da quella data) la Fondazione dell’Opera Salesiana Pio XI in Roma con un gruppo di Salesiani e giovani ha raggiunto la Cima per ricordare gli eventi passati e porre una Targa Commemorativa che tuttavia è scomparsa da alcuni anni.

Vista la levatura culturale di Barbara non si poteva non salire su una cima così importante.

Chissà che non possa aver dato così l'iter per una nuova ricerca editoriale.

Nel frattempo il carattere deciso di questa donna si ammorbidisce passo dopo passo di fronte alla bellezza grandiosa che si ammira dalla cima.

Da un parte l'Intermesoli e dalla parte opposta tutto il Gruppo del Corno Grande e Corno Piccolo.

TERZO TEMPO presso il Ristoro Venacquaro dentro il paese di Intermesoli per una reciproca generosità che ha reso questa giornata storica nella sua unicità inaspettata.

GRAZIE BARBARA per la fiducia e la simpatia che mi hai riservato dedicandoTi la particolare melodia HOME dei DEPECHE MODE che ritengo sia adatta ad accompagnare le salite sulle nostre montagne e sul Tuo cuore.

ITINERARIO:Casa della Guida Alpina Pasquale Iannetti di Sopratore a Pietracamela 1120m, Bosco del Monumento Cambi e Cicchetti 1250m, Rio Arno 1142m, Giunchiera 1278m, Colle Secco 1361m, Colle dell'asino 1353m, Prato Tondo 1475m, Fine Bosco 1614m, Morena 1750m, Pendio Nord Picco dei Caprai 1947m, Conca del Sambuco 2040m, Cresta Nord 2150m, Cima PICCO PIO XI 2282m, ritorno stessa via.

Letto 132 volte Ultima modifica il Giovedì, 24 Agosto 2023 13:00
Devi effettuare il login per inviare commenti