Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Sabato, 06 Maggio 2023 00:00

Con la " Verve " di Rossella Brogi e la partecipazione straordinaria della AMM Michela Di Paolo per il grande anello dei 1900 metri meno conosciuti sul PNALM: Fontecchia e Prato Maiuri

6 Maggio 2023: CON LA “ VERVE “ DI ROSSELLA BROGI E LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DELLA AMM MICHELA DI PAOLO PER IL GRANDE ANELLO DEI 1900 MENO CONOSCIUTI SUL PNALM: FONTECCHIA E PRATO MAIURI - Percorsi Km 21 per D+ 980m - #doveunsognoèancoralibero AEV FederTrek - www.EsplorandoX.it www.Club2000m.it – Quelli che non hanno la sensibilità di capire che evidenziare le montagne raggiunte non significa mostrare se stessi ma collezionare “ Anime d’Appennino “ non sanno cosa si perdono.

Con le due cime di oggi raggiungo quota 114 dell’albo dei 1900 metri di tutto l’Appennino Italiano ma soprattutto aggiungo un'altra perla chiamata ROSSELLA BROGI alla mia collana di emozioni.

Devo ringraziare ANDREA CAPPADOZZI (ritornato dalla spedizione alla conquista del vulcano più alto del mondo) che mi aveva segnalato l’entusiasmo di questa nuova Appenninista da 2 anni alla scoperta della bellezza delle montagne.

Dopo Marcolano, Rocca Genovese e Macchia Petrosa da una parte e il Turchio dall’altra mi mancavano Prato Maiuri e Fontecchia per chiudere il conto delle cime più alte che circondano la valle della Cicerana.

Per questo motivo studio un itinerario che mi permette di realizzare un anello in una delle zone più selvagge e meno battute del PNALM.

Obiettivo raggiunto soprattutto perché concluso nel periodo più bello in cui si poteva fare come la Primavera.

Vedere la felicità negli occhi di ROSSELLA quando siamo arrivati al Passo della Fontecchia con tutta la Vallelonga illuminata di un verde accesso alternato dai nevai ancora presenti è quello che Ti ricompensa del lunghissimo viaggio.

Da Roma a Frosinone poi a Sora fino a Pescasseroli e poi giù fino quasi alla Marsica è quello che ci differenzia rispetto ai semplici escursionisti.

Non potevo non far partecipe in questa occasione la mia cara MICHELA DI PAOLO Accompagnatrice di Media Montagna di Pescasseroli (già compagna di tante avventure) che ci ha ulteriormente arricchito con la sua particolare conoscenza di questi luoghi.

All’ultimo momento decido di allungare l’itinerario arrivando fino alle rovine di Lecce Vecchia.

Ma ne valeva sicuramente la pena soprattutto perché siamo stati accompagnati in questo modo dal dolce suono dello scorrere del torrente che con lo scioglimento delle nevi dal Rifugio Le Prata ci ha portato alla convergenza della Sorgente dei Mandrilli chiamata localmente “ L pzarell “

Trattati storici del 1700 raccontano che un pastore fece cadere nella grotta accanto alla risorgenza una tazza con il suo nome che fu poi ritrovata nel Fucino.

Studi geologici effettuati non lo escludono in quanto questi monti che circondano Lecce dei Marsi vengono drenati in parte anche nel Fucino tramite le sorgenti di Trasacco, Venere e Ortucchio.

Rossella con il suo spirito ora legato fortemente alla natura non poteva non immergere i suoi piedi nudi, insieme a Michela, in queste limpide acque.

Durante questo viaggio durato 10 ore è stato meraviglioso vedere come una Commercialista e docente di Diritto possa denudarsi di tutti gli orpelli imposti dalla società per immergersi in una realtà completamente diversa rispetto a quella che è stata la sua vita fino a 2 anni addietro.

Tuttavia a volte la vita Ti porta a fare delle scelte dolorose per i valori e i principi che sono dentro di Te come a voltare la pagina di un libro che ha 3 capitoli fondamentali come 3 figli.

Ma Rossella è una Super Mamma per quello spirito forte ma protettivo, dolce ma deciso, che la caratterizza.

Quello che le permetterà di continuare a scrivere le pagine di quel libro e raggiungere quella gioia, al momento solo esteriore e apparente, ma che mi auguro possa arrivare quanto prima vera all’interno del Suo cuore.

Mai avrei potuto pensare che quelle stradine vicinissime al mare che in adolescenza e giovinezza attraversavo in bici per andare a trovare STEFANIA, nostra amica in comune, erano le stesse che viveva anche Rossella.

Sono certo che proprio quella Rossella non avrebbe mai pensato di potersi arrampicare come ha fatto oggi fra una roccia e l’altra nella Direttissima che guardando VillaVallelonga l’ha portata proprio sulla piccola croce di quota 1932 metri di Monte Fontecchia.

Come mai nessuno la poteva immaginare immersa fra i rami dei fitti alberi di Selva Moricento saltando da una roccia all’altra.

Come anche fra il filo spinato e i rovi dentro i resti di Lecce Vecchia.

Per questo motivo abbiamo festeggiato due volte.

Prima con CESIDIO PANDOLFI rifugista della Cicerana e poi la sera a Pescasseroli con un meritato calzone e birra alla spina.

Era talmente contenta che voleva lasciare il portafoglio in macchina per ringraziarmi di una giornata iniziata prima delle 5 ed è terminata a Mezzanotte.

GRAZIE MICHELA per l’affetto che mi hai donato !!!

GRAZIE ROSSELLA per la straordinaria sincerità che mi hai regalato !!!

E’ difficile trovare una donna che unisce fascino, allegria ed energia al contempo: Tu lo sei !!!

ITINERARIO: Pianoro La Guardia di Lecce nei Marsi 1430m, Rifugio La Guardia 1424m, Sentiero S3, Vallone di Fontecchia 1600m, Passo della Fontecchia 1863m, Cima del Monte Fontecchia 1932m, Coppo Lungo 1915m, Prato Silvio 1860m, Cima di Prato Maiuri 1900m, Selva Moricento 1757m, Campo Moricento 1686m, Sentiero T5, Rifugio della Cicerana 1556m, Valle delle Vacche 1500m, Le Prata 1513m, Sentiero T1, Cava di Bauxite, Mandrilli, Rovine di Lecce dei Marsi 1246m, Strada, Sentiero S3, Pianoro La Guardia.

Letto 132 volte Ultima modifica il Domenica, 14 Maggio 2023 21:42
Devi effettuare il login per inviare commenti