Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 04 Dicembre 2022 00:00

L'Anello di Monte Campo a Capracotta di Isernia per un progetto promesso agli occhi celesti di Vincenzo D'itri

4 Dicembre 2022: L’ANELLO DI MONTE CAMPO A CAPRACOTTA DI ISERNIA PER UN PROGETTO PROMESSO AGLI OCCHI CELESTI DI VINCENZO D’ITRI - #doveunsognoèancoralibero www.EsplorandoX.it www.Club2000m.it – Era il 2014 quando VINCENZO cominciò a seguirmi. Praticamene impossibile trovare qualcuno in Molise che comprenda la meravigliosa progettualità del Club 2000m.

L’escursionismo viene visto molto settoriale e quindi molto localmente.

Vincenzo invece era avanti e in tutti questi anni ha sempre partecipato attivamente, con il Suo entusiasmo, alla realtà di coloro che capiscono che le montagne non sono solo in Molise ma ci sono luoghi stupendi ma più lontani da scoprire.

Non è un caso infatti che attualmente è andato già oltre le 150 Cime over 2000m.

Per questo motivo, anni addietro prima del Covid, gli avevo fatto una promessa.

Certo poi la conoscenza con MASSIMILIANO PITTIGLIO (ora Grandissimo Appenninista) e l’amicizia con STEFANIA ALTIERI e MICHELE CARNEVALE seguita poi da MASSIMO MARTUSCIELLO, il Re del Matese, mi ha spinto ancora di più a cercare di porre le basi di un evento su questi magnifici territori.

Così nasce questa ascesa non lunga ma di grande soddisfazione motivata dall’invito fatto da MATILDE DI DOMENICO (Presidente del C.A.I. di ISERNIA) di partecipare alla Festa Sociale di Fine Anno 2022 finalizzata ad un approfondimento logistico di un possibile evento futuro.

Capracotta che con i suoi 1421 metri si aggiudica il secondo posto sul podio dei comuni più alti dell’Appennino e MICHELE CARNEVALE ne è sicuramente uno dei padroni di casa più

importanti.

Ubicato nell’Alto Molise con 885 abitanti questo piccolo paese è circondato da numerose pale eoliche che sembrano silenziosi guardiani al centro di luoghi abitati in passato dalle tribù sannite dei Pentri fra le vallate del Sangro e del Trigno.

I boschi di abeti bianchi e faggi rendono magica l’atmosfera quando la neve, sempre copiosa, decide di imbiancare questa catena montuosa.

Dalla cima di Monte Campo si ha una visuale privilegiata di tutto il PNALM e della Majella oltre al mare che oggi sembrava toccarsi con la mano.

Il vento forte ma non impossibile sulla cresta non spaventa la tempra di Vincenzo che dimostra di essere abituato a queste temperature da buon molisano Doc.

Una qualifica ottenuta sul campo nonostante la sua vita inizialmente itinerante a causa del lavoro del Papà.

Per questo motivo Vincenzo si è fortificato affrontando senza arrendersi alle varie problematiche che poi la vita gli ha posto davanti soprattutto nell’ultimo decennio.

Senza guanti e con un solo ma importante pile che ultimamente lo caratterizza nelle sue tantissime solitarie realizzate negli ultimi anni sopra la Croce di Monte Campo si materializzano tutte le bellezze paesaggistiche e morfologiche di queste cime.

La prima Croce fu costruita in legno nel 1900.

Alta 13 metri cadde a causa di una bufera nel 1911.

Tra il 1929 e il 1932 fu eretta in ferro riuscendo a resistere fino al 1981.

Quella attuale è del 1982 ed è molto cara agli abitanti oltre al fatto che è visibile veramente da tutti i punti cardinali da lontanissimo.

La neve, molto profonda soprattutto a Nord, ha reso questa ascesa ancora più bella.

Questa volta il TERZO TEMPO lo abbiamo fatto direttamente alla Festa del C.A.I.MOLISE a Staffoli Horses dove MATILDE mi ha riservato una accoglienza che non dimenticherò.

Torno a Roma a Mezzanotte ripensando non solo alla classica grande generosità di MICHELE ma anche al dono di STEFANIA che uniti alla sincerità di VINCENZO e all’inaspettato affetto di MATILDE mi daranno la forza di affrontare con entusiasmo la prossima avventura che TUTTI INSIEME cercheremo di vivere con il cuore !!!

ITINERARIO:Santa Lucia di Capracotta (IS) 1545m, Piana di Monte Campo 1635m, Cima di Monte Campo 1746m, Portella Ceca 1590m, Anello del Monte, Rifugio di Prato Gentile 1567m, Capracotta.

Letto 237 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti