Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 10 Aprile 2022 00:00

Con le MILLE CIME di Michele Tagliacozzo per il grande anello invernale sulle montagne dell'Aremogna

10 APRILE 2022 – CON LE MILLE CIME DI MICHELE TAGLIACOZZO PER IL GRANDE ANELLO INVERNALE SUI MONTI DELL’AREMOGNA – Percorsi Km 23 per D+ 1270m - #doveunsognoèancoralibero www.EsplorandoX.it www.Club2000m.it www.Club1900m.it – Nella ricerca delle “ Anime d’Appennino “ che caratterizza il mio modo di vivere i monti colgo l’occasione di questa particolare meta raggiunta da una di quelle persone che gran parte del mondo legato alle montagne non conosce.

Lo si potrà vivere Sabato 19 Novembre 2022 in occasione della Riunione Annuale del Club 2000m in collaborazione con il Club Alpino Italiano di LANCIANO dove sarà uno dei relatori fra i “ Racconti di Alpinismo in Appennino “ tema della serata che sto organizzando con l’apporto di Fabio Sireni membro del Direttivo della sezione Abruzzese. La prima volta che ho visto MICHELE TAGLIACOZZO è stata durante la Quinta Serata Sociale del Club 2000m svoltasi ad Assergi de L’Aquila il 7 Dicembre del 2013. Anche se mi sono soffermato solo nel giorno del ritiro del Suo scudetto per aver raggiunto TUTTE le Cime Over 2000m il 22 Novembre 2014 quando ho iniziato ad organizzare le Riunioni Annuali del Club quell’anno a Rosciolo dei Marsi con la collaborazione del C.A.I. di Avezzano nella persona del Direttivo Fabio Antifora. Ma il vero rapporto nasce nel 2017 realizzando insieme una lunga serie di ascese alpinistiche invernali finalizzate al “ Progetto 4000m “ tenuto da ALTA QUOTA LIVE THE MOUNTAINS di Roma. Dai suoi racconti e nelle uscite ideate in prima persona, anche insieme a MAURO PANCALDI, scopro che MICHELE è uno di quei personaggi che non essendo social non lascia traccia pubblica della vita dedicata a questo eccezionale elemento. Direttore di escursione del Club Alpino Italiano di Pietracamela progetta le uscite private come comandante del suo gruppo denominato “ MINIMO . Inoltre ha anche il merito di essere riuscito a trasmettere la passione al figlio TOMMASO grazie alla moglie MARZIA che ha amorevolmente compreso che era difficile fermare la totalizzante passione del marito. Ci vuole molta pazienza per donare agli altri, anche 2 volte a settimana gratuitamente, tutta la logistica volta al raggiungimento degli obiettivi raggiunti in questi decenni. Il 10 Aprile 2022 sul gruppo montuoso nel PNALM dell’Aremogna MICHELE raggiunge 2 traguardi importanti che non sono legati a concatenamenti ma al raggiungimento di cime dei seguenti settori montuosi: Alpi Pennine, Alpi Cozie, Alpi Venoste, Otztaler Alpen, Isole Canarie, Alpi Retiche, Alpi Aurine, Alpi Breonie, Alpi Austriache, Dolomiti, Etna, Alpi Marittime, Alpi Giulie, Prealpi Lombarde, Prealpi Trentine, Alpi Apuane, Monti Lattari, Monti Aurunci, Monti Ausoni, Monti Sabini, Monti Prenestini, Monti Lucretili, Monti Ruffi, Monti Lepini, Monti Picentini, Monti Carseolani, Monti del Cicolano, Monti Gemelli, Monte Alburni, Gruppo Cucco/Catria, Monti Pizi, Orsomarso, Monti Alta Valle dell’Aterno, Aspromonte, Appenino Tosco-Emiliano, Appennino Calabro-Lucano, Monti del Matese, Appennino Centrale. Oggi Michele ha raggiunto non solo le 1000 CIME di TUTTE le montagne d’Italia ma anche le 200 INVERNALI OVER 2000M di tutto l’Appennino. Una celebrazione del genere necessitava di una ascesa importante che oggi ha rispecchiato tutti i canoni di dura montagna. In un clima completamente invernale, nonostante la stagione, abbiamo usato tutti gli strumenti fondamentali per una uscita che ha visto anche delle notevoli difficoltà di natura tecnica salendo da Nord uno dei canali che porta direttamente sulla Serra delle Gravare accanto al Monte Greco. Partiti dalla base degli impianti da sci di Monte Pratello (chiusi) la recente nevicata notturna si è aggiunta al forte vento ghiacciato che non ci ha lasciato tregua per quasi tutto il giorno. Attraversato tutto l’altipiano che divide i Monti dell’Aremogna dalla catena del Monte Greco fino all’infinito traverso in quota che porta, tramite la sconosciuta Valle del Chiarano, all’altopiano delle 5 miglia per chiudere un anello che ci ha visto protagonisti per 11 ore fra ciaspole, ramponi e piccozza. Sulla Cima, nei pressi di Pizzo Alto/Crete Rosse, si sono festeggiate, con lo speciale dono che ho preparato, le 1000 CIME mentre sulla Cima di Serra delle Gravare, come Direttivo del Club 2000m, ho consegnato idealmente lo scudetto delle 200 CIME INVERNALI. Un plauso ai presenti che non sono voluti mancare a questa straordinaria giornata. Il Grandissimo Appenninista JACOPO PIETRINFERNI con la sua fortissima MARIKA, la “ meravigliosa “ MIMMA CREDENTINO, la storica guida ALBERTO AVERARDI, la oramai alpinista ILARIA con la nuova e tenace CATERINA TOPAZIO. Tornati alle auto di notte alle 20.30, dopo il necessario cambio, non è rimasto che finire con un eccezionale TERZO TEMPO con bottiglie di vino rosso offerte dal festeggiato presso il Ristorante/Pizzeria LA FATTORIA presso Roccaraso per tornare a Roma, a causa del lungo viaggio, all’una di notte. Vai Michele… dopo esser salito su TUTTE le cime inserite nell’albo sia del Club 2000m che del Club 1900m di TUTTO l’Appennino Italiano. Dopo vari 4000m, e 3000m di Alpi e Dolomiti ora anche il nuovo progetto di raggiungere tutti i 1800 metri sparsi in Italia per coltivare e trasmettere agli altri il Tuo immenso desiderio di natura. Base Impianti Monte Pratello di Roccaraso 1285m, Cima di Pizzo Alto/Crete Rosse 1850m, Cima di Toppe del Tesoro 2141m, Altopiano verso il Monte Greco 1700m, Cima di Serra delle Gravare 2104m, Cresta Nord-Ovest 1950m, Valle del Chiarano 1700m, Impianti Lago D'Avoli 1600m, Base Impianti Monte Pratello 1285m

Nel LINK qui sotto tutta l'intervista pubblicata su APPENNINO.TV

https://www.appennino.tv/2022/04/13/le-mille-cime-di-michele-tagliacozzo-intervista-di-francesco-mancini/ 

Letto 480 volte Ultima modifica il Martedì, 26 Aprile 2022 21:12
Devi effettuare il login per inviare commenti