Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 25 Luglio 2021 00:00

Con la simpatia di Monica Marzola per l'anello wild del Monte Ginepro sui Simbuini-Ernici

CON LA SIMPATIA DI MONICA MARZOLA SUI SIMBRUINI PER L’ANELLO WILD DEL MONTE GINEPRO DA RENDINARA - #doveunsognoèancoralibero – www.EsplorandoX.it www.Club2000m.it www.CaiAvezzano.it – Percorsi KM 12 per Dislivello complessivo salita 1200m – Continua la mia esplorazione di “ Anime dell’Appennino “ incuriosito dallo straripante entusiasmo trapelante dalle continue ascese oltre i 2000m di questa “ ragazza “ che ha deciso di aderire al meraviglioso Progetto del Club 2000m. Da tempo avevo in mente di realizzare questa salita, battuta da pochi, peraltro già fatta il 25 Gennaio del 2015 in pieno inverno ma dove la scarsa visibilità mi impedii di ammirarne la bellezza. La non eccessiva lunghezza non tragga in inganno i meno esperti in quanto sia il notevole dislivello in pochi Km ma soprattutto la complessità del  sentiero  rendono l’ascesa più dura anche nei tempi di percorrenza che sono molto più lunghi della media. La nuova segnaletica verticale della paleria ha delle indicazioni nella tempistica che sono difficilmente realizzabili (chissà chi li ha decisi) mentre quella orizzontale presenta delle grandi lacune in molti punti che si risolvono con l’esperienza, degli ometti ma soprattutto la traccia GPS. Le copiose nevicate dell’inverno appena passato hanno, con le mini slavine dentro al bosco, cancellato molti pezzi di sentiero soprattutto in quello che sale nel Vallone del Rio sulla destra dalla Fonte Pretestrette fino alla località I TRE FRATI per La LOTA. Tranquillizzante sentire la voce del Presidente GIUSEPPE ALBRIZIO su Rete Radio Montana oltre a quella del mio caro amico TOMMASO MELE che si trovava nelle vicinanze. I miei complimenti a MONICA che si rivela una compagna attenta e precisa molto più forte di quanto Lei creda nonostante una fisicità che di certo non la aiuta soprattutto sulle irte salite. Anche io non potevo mancare al segno distintivo che oramai la caratterizza al raggiungimento della cima la “ gambetta alzata “ in segno di gioia per l’obiettivo raggiunto. Monica aveva già nel Suo DNA le basi montanare con origini miste fra Cassino e Tornimparte ma riesce a scoprirlo dal 2019. Con i cammini prima ed i monti dopo capisce che forse in passato ha esagerato nel voler dare troppa importanza al lavoro che le ha sempre sottratto tante ore al tempo libero. Ma in realtà è stata la vita che, nonostante la Laurea in Ortottica, a causa di gravi eventi accaduti quando era ancora giovane l’ha costretta ad indirizzarsi su altri binari. Ora però non la spaventa più nulla ed insieme alle cime troverà la forza di resistere alle difficoltà future come il vento sciroccoso e fastidioso sferzante oggi appena varcato il versante. Una ragazza molto estroversa che vede nella simpatia e nella “ inclusività “ fra le persone uno dei suoi cardini oltre alla dialettica che di certo non le manca. Ascesa molto Wild che si potrà vedere a fine giornata dai graffi sugli avanbracci. Con affacci dolomitici tutta la cresta che da prima della Lota e fino al Monte Brecciaro permette delle fotografie di pregevole unicità considerando la non elevata altezza di quota. Non bisogna farsi spaventare dal sentiero (dall’alto sembra impossibile) che porta all’interno della comba detritica fra il Cappello ed il Brecciaro per il ritorno dentro al Fosso Fracasse. Non farsi sfuggire il grande Cippo di Confine a terra fra La Lota ed il Ginepro. TERZO TEMPO eccezionale con la speciale accoglienza del Grandissimo Appenninista CLAUDIO D’ANNUNZIO titolare della Pizzeria SERELA’ ad Avezzano che consiglio a tutti coloro di ritorno da quelle parti. Non dimenticherò la felicità e l’emozione che hanno illuminato gli occhi chiari di Monica durante il percorso sulla cresta di fronte agli anfiteatri a Nord che passo dopo passo si sono rivelati al suo sguardo. Vai MONICA continua così perché nulla potrà impedire il raggiungimento del Tuo progetto che non sarà solo di montagna ma soprattutto della Tua vita. Ancora GRAZIE per avermi aperto il Tuo cuore. SMACK !!! Rendinara (AQ) 920m, Fonte Pretestrette 970m, Deviazione Sentiero a destra 985m, Bosco del Vallone del Rio 1200m, I Tre Frati 1750m, Croce della Lota 1886m, Cima del Monte La Lota 1930m, Cippo di Confine 1984m, Cima del Monte Ginepro 2004m, Cima del Monte Cappello 1980m, Sella fra il Cappello ed il Brecciaro 1838mm, Cima del Monte Brecciaro 1885m, Sella 1838m, Traverso sotto alla comba detritica 1780m, Radura 1700m, Fosso Fracasse 1600m, Rifugio Fracassi 1350m, Fonte Pisciarello 1200m, Sterrata Vallone del Rio, Rendinara 920m

 

Letto 767 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti