Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 11 Agosto 2019 00:00

Il grande ritorno di Daniele e Alessio sui 2000 dell'Appennino per l'anello sul Monte San Franco del Gran Sasso d'Italia

11 Agosto 2019 - IL GRANDE RITORNO di DANIELE e ALESSIO SUI 2000M DELL'APPENNINO PER L'ANELLO SUL MONTE SAN FRANCO DEL GRAN SASSO D'ITALIA - Percorsi Km 14 per dislivello complessivo salita di 900m - Devo fare i complimenti ai miei figli perché fare una ascesa come quella realizzata in questa occasione non è stato semplice sia per il caldo soffocante che per la complessità del giro. Il Monte San Franco è la montagna più alta del nostro Paese che come primo baluardo dell'ALTA VIA del GRAN SASSO di Luigi Tassi nelle sue propaggini più in alto si vede addirittura dalla nostra casa. Migliore prima volta non poteva esserci che salirlo ad anello toccando i luoghi più importanti che lo caratterizzano. Dal Passo delle Capannelle sul Ponte della Lama per la lunga Cresta Ovest fino alla Croce e poi giù per la cresta di Rotigliano con la deviazione per la cresta (non facile e che non fa nessuno) a cavallo fra la Valle dell'inferno e la Valle del Paradiso con direttissima fino al Rifugio Panepucci. Da li poi lunghissimo Traverso in quota fino alla Madonna della Zecca. 8 ore di dura montagna !!! Ponte della Lama al Valico delle Capannelle sulla Statale 80 L'Aquila - Teramo 1290m, Deviazione Acqua Fredda 1347m, Cava di Pietra 1546m, Pietra Liscia 1677m, Cresta Ovest 1986m, Cima del Monte San Franco 2132m, Cresta di Rotigliano 2013m, Cresta Nord fra la Valle dell'inferno e la Valle del Paradiso 1900m, Deviazione direttissima Coppi di San Franco 1800m, Traverso Valle del Paradiso 1750m, Rifugio Panepucci 1700m, Traverso fra Costa di San Franco e Fossa Ranni 1550m, Madonna della Zecca 1423m, Ponte della Lama 1290m.

 

Letto 1109 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti