Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

dal 1992 alla scoperta del proprio io...

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Francesco Mancini per ricevere tutte le informazioni sulle attività e gli eventi da lui organizzate.
Sabato, 25 Febbraio 2017 21:34

Il Passaggio dell'Orso

Scritto da 

 “Il racconto di un viaggio emozionante alla scoperta della natura e delle sue meraviglie.”

 La mia conoscenza con l'autore del Libro Giuseppe FESTA ed i miei pensieri su quello che ha scritto avviene a livello epistolare, inizialmente qualche anno fa, proprio come scriverò qui sotto, anche se poi abbiamo avuto modo di conoscerci dal vivo in occasione della sua ancora più coinvolgente seconda opera " L'Ombra del gattopardo ".

" Ciao Giuseppe....noi non ci conosciamo ma oggi con Luigi Nespeca abbiamo parlato di Te.

Ti chiederai come è uscito fuori il Tuo nome.

Presto fatto...stavo parlando con Luigi della Sua trasmissione radiofonica (Sentieri Musicali) e gli ho suggerito di leggere un libro bellissimo dal titolo IL PASSAGGIO DELL'ORSO che poteva, secondo me, essere un bellissimo spunto per la sua trasmissione.

Per quanto mi è piaciuto il tuo libro l'ho consigliato ai Maestri dei miei figli per indicarlo come lettura nelle scuole in quanto insegna tanti valori oggi quasi persi dalle nuove generazioni.

Certo che è un racconto maggiormente coinvolgente per chi, come me, da vecchio montanaro, ha avuto ed ha la possibilità di vivere gli stessi luoghi, con i suoi colori ed i suoi rumori.

Mi sembrava, mentre lo leggevo, di stare sul posto e vivere accanto all'orso.

Di certo il tuo racconto ha un grande pregio che è quello di trasmettere anche un amore ed una sensibilità per tutto ciò che ruota intorno alla natura, agli animali.

Potrei continuare a tessere gli elogi per un libro che dovrebbe essere letto e approdondito anche da tutti coloro che hanno la fortuna di abitare nei paesi che ruotano intorno al PNALM ma che non si rendono conto della fortuna di poterlo vivere quotidianamente.

Capisco che molti di essi non hanno un retroterra culturale per capirlo soffermandosi solo sulle istanze materiali di una realtà molto più complessa.

Aspetto quanto prima il prossimo romanzo per rivivere le stesse emozioni."

" Kevin, studente metropolitano svogliato e tecnologico e Viola, aspirante naturalista che vive in campagna, si ritrovano al Parco Nazionale d’Abruzzo per lavorare come volontari insieme al guardaparco Sandro.

La loro storia si intreccia con quella di un giovane orso rimasto orfano che, senza la guida della madre, non riesce a cavarsela da solo nella foresta.

Un bracconiere, che sembra essere sempre un passo avanti ai due ragazzi, gli dà la caccia, e l’orso si ritrova a giocare con il fuoco… Perché il Parco è terreno d’affari per molti, e qualcuno sta tramando nell’ombra per sterminare gli ultimi, preziosissimi esemplari di orso marsicano.

Il più antico Parco italiano diventa teatro di un legame indelebile tra un ragazzo e un cucciolo d’orso."

Cercate questo libro ed insieme all'autore sarete immersi di nuovo nei percorsi che già avete effettuato nelle vostre escursioni nel PNALM ma questa volta con un occhio diverso.