Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 05 Aprile 2009 00:00

Solitaria al Rfugio Sebastiani

Il rifugio Vincenzo Sebastiani è un rifugio di proprietà del CAI (sezione di Roma) la cui gestione è affidata alla cooperativa Equo Rifugio.

Il rifugio è gestito dalla cooperativa nei mesi estivi, da metà Giugno a metà Settembre è aperto in maniera continuativa e consente di ristorarsi e pernottare. Il rifugio dispone di 13 posi letto, presenta inoltre un locale per il ricovero d'emergenza nei mesi invernali, la cui accessibilità potrebbe essere ostacolata dalla presenza di neve. Il rifugio non dispone di acqua corrente e non ci sono sorgenti nelle vicinanze.

Il rifugio Sebastiani è raggiungibile dai Piani di Pezza (m1535) attraverso il sentiero N. 1.

La vetta del Monte Velino (m 2487) è raggiungibile in circa 3 ore di cammino,proseguendo per lo stesso sentiero N. 1, passando per il Monte Il Bicchero (m 2161) e sfiorando la cima del Monte Cafornia.

Dal rifugio Sebastiani è possibile raggiungere inoltre il Lago della Duchessa (m 1788) in circa 2 ore di cammino.

 

località partenza: Campo Felice (Rocca di cambio , AQ )

punti appoggio: rifugio Vincenzo Sebastiani al Colletto di Pezza 2102m

Dall’uscita di Tornimparte sull’autostrada Roma – L’Aquila seguire le indicazioni per Campo Felice. In prossimità del rifugio Alantino si stacca una sterrata in ottime condizioni che conduce ad uno slargo presso una vecchia miniera di bauxite, dove si lascia l’auto.

Dal parcheggio si segue lo sterrato che, superata una sbarra, si inoltra in un fitto bosco. Superato il bosco, si esce nella piana di fronte al monte Costone. Si può arrivare al rifugio seguendo il tracciato della sterrata (più lungo) oppure seguire il tracciato del sentiero, che si tengono più sulla sx, per arrivare al Colletto di Pezza 2102m, ove sorge il rifugio Vincenzo Sebastiani, del CAI di Roma (13 posti letto più 3 nel locale invernale).

Letto 214 volte Ultima modifica il Domenica, 30 Ottobre 2016 18:21