Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 19 Novembre 2006 00:00

La traversata da Roccia di Cambio a Rovere: Serralunga e Rotondo

Il Gruppo Montuoso di Monte Ocre-Monte Cagno è una breve dorsale montuosa interna dell'Appennino centrale situata in Abruzzo in provincia dell'Aquila. Fa parte della catena del Sirente-Velino e ricade in parte all'interno dell'omonimo parco regionale naturale del Sirente-Velino.

Esso è mediamente disposto da nord-ovest verso sud-est, parallelamente a molte altre dorsali appenniniche come quella limitrofa di Monte Orsello, e sovrasta la valle dell'Aterno in corrispondenza del capoluogo abruzzese L'Aquila e della parte bassa della conca aquilana. Interessa il territorio del comune dell'Aquila con le frazioni (ex comuni) di Bagno e Roio e i comuni di Lucoli, Ocre e Rocca di Cambio.

Con una lunghezza di circa 16 km ed una larghezza massima di circa 7 km, dal punto di vista geomorfologico e geografico separa la conca aquilana e la piana di Roio dalla vallata di Lucoli e la piana Campo Felice. Raggiunge la quota altimetrica più elevata con il Monte Ocre (2204 m) seguito da Monte Cagno (2156 m) posto sulla stessa cresta montuosa a sud-est, i Monti di Bagno (2077 m) e Monte Cefalone (2145 m), mentre l'intera dorsale prende origine e consta di altre cime minori come il Colle Cerasitto (1760 m) e il suo gemello Monte Le Quàrtora (1783 m) in direzione nord-ovest posti nel territorio di Bagno; ai prodromi nord-occidentali è posto Monte Luco, nel territorio di Roio. La naturale prosecuzione geomorfologica verso sud-est della dorsale è di fatto il gruppo Sirente-Velino interrotto dall'altopiano delle Rocche nel mezzo e, verso l'interno, la cresta del Serralunga, Monte Rotondo e Monte Magnola.

L'aspetto tipico di questa dorsale è l'essere totalmente priva di vegetazione nel versante sud-ovest e quasi del tutto spoglia anche nel versante nord-est a maggior dislivello. La cima si raggiunge abbastanza facilmente da Campo Felice e Rocca di Cambio oppure salendo progressivamente dalla vallata di Lucoli o da Roio; da essa si può godere di una panoramica completa della conca aquilana con il sottostante capoluogo abruzzese, delle vicine cime del Monte Velino, delle Montagne della Duchessa, del Monte Sirente nonché dell'intera catena del Gran Sasso d'Italia, i Monti della Laga a nord fino ai Monti Sibillini con il Monte Vettore e il Terminillo.

 

                Rocca di Cambio - Fonte di Capitone - Cresta Serralunga - M. Rotondo (ore 3 facile)

Giunti al Km 23 sella Statale 5 Bis si prende la strada che porta alla stazione di partenza della seggiovia 'Brecciara' (segnale turistico) dopo circa 2 Km inizia sulla destra un sentiero (q. 1350) che porta a Fonte di Capitone (q. 1470) poi risalendo il bosco a quota 1773 si raggiunge la cresta di Serralunga (q. 1862) svoltando a sinistra si ridiscende detta cresta sino a quota 1738 dove è situato l'arrivo della seggiovia 'brecciara', traversando l'impianto della seggiovia 'M. Rotondo' si risale seguendo la pista del 'Sagittario' percorrendo il versante sud sino a raggiungere la cima a q. 2060.

Letto 206 volte Ultima modifica il Domenica, 30 Ottobre 2016 15:13