Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Sabato, 13 Agosto 2005 00:00

Il Ghiacciaio del Calderone

Ghiacciaio del Calderone (2680 mt) da Campo Imperatore

Difficoltà: EE (difficile, passaggi di I-II grado)

Dislivello +/- 550 mt

 

                                Il Corno Grande con la vetta Occidentale (2912 mt), la vetta Centrale (2893 mt) e la vetta Orientale (2903 mt) forma un anfiteatro dove si trova il piccolo ghiacciaio del Calderone, l'unico dell'Appennino e il più meridionale d'Europa.

Itinerario più impegnativo rispetto a quello da Prati di Tivo, in quanto obbliga a mettere le mani sulla roccia durante l'attraversamento del Passo del Cannone.

Dal piazzale di Campo Imperatore (2130 mt), dove si parcheggia, si passa a sinistra dell'Osservatorio e si inizia a salire seguendo l'evidente sentiero. Dopo alcuni tornanti si devia a destra traversando i pendii di Monte Portella fino a raggiungere la Sella di Monte Aquila (2335 mt).

Dalla Sella si scende leggermente si tralascia il sentiero verso destra, che risale verso Monte Aquila-Sella di Corno Grande, e si traversa tutta la conca di Campo Pericoli. Arrivati alla base del versante sud del Corno Grande si risale, obliquando a sinistra, il ripido sentiero su ghiaie fino alla Sella del Brecciaio (2506 mt).

Si oltrepassa il sentiero della via Ferrata Brizio e si risale per tornanti fino all'ampia Conca degli Invalidi. Segue un breve tratto pianeggiante e dopo aver lasciato a destra la traccia per la cresta Ovest e poi quella per la via Normale alla vetta Occidentale, si supera una cresta raggiungendo in saliscendi il Passo del Cannone (2679 mt).

Superata la parte impegnativa si lascia a sinistra il sentiero che scende alla Sella dei Due Corni (bella vista sulle Fiamme di Pietra) e si continua a traversare fino a raggiungere la base del ghiacciaio del Calderone.

Letto 243 volte Ultima modifica il Domenica, 30 Ottobre 2016 11:21