Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 17 Giugno 2001 00:00

Monte Prena

Partenza Fonte Cerreto con la macchina poi si lascia verso Fonte Vetica

Tempo di percorrenza: 3 ore

Difficoltà: E/EE

Dislivello: 880 m

Segnavia: segnato (giallo-rosso)

Da Fonte Cerreto, Santo Stefano di Sessanio, Castel del Monte o Rigopiano si raggiunge il km 48 della statale 17 bis che attraversa Campo Imperatore, circa 2 km a ovest del bivio per Fonte Vetica. Si imbocca un'ampia strada sterrata che inizia con un lungo rettilineo, poi piega a destra e costeggia il largo letto ghiaioso della Fornaca, che prolunga il vallone che scende tra il Monte Prena e il Monte Camicia. Dove la strada piega a destra verso una miniera abbandonata inizia sulla sinistra (1716 metri, 4 km dalla statale) il sentiero segnato per il Vallone della Fornaca.

Si prosegue brevemente sulla sterrata, si piega a sinistra per un sentiero segnato e lo si segue (segnavia n. 7) con una lunga salita a mezza costa ai piedi dei pendii del Monte Camicia. Il sentiero taglia a mezza costa il versante occidentale del Camicia, inoltrandosi nel vasto e severo anfiteatro inciso in basso dal Vallone della Fornaca, dove sorgeva il bivacco Lubrano.

Si traversa un largo vallone, poi si sale obliquamente alla depressione orientale del Vado di Ferruccio (2245 metri, 1.30 ore), dove ci si affaccia sul versante teramano e si incontra il Sentiero del Centenario, l'impegnativo itinerario che attraversa per cresta l'intero settore orientale del gruppo. Per la facile cresta di ghiaie e rocce si continua fino alla depressione occidentale del valico (2230 metri, 0.30 ore), ai piedi delle rocce del Prena.

Il sentiero obliqua verso destra, risale a svolte un pendio di erba e ghiaia, e si affaccia su un'ampia e panoramica conca dove fioriscono numerose stelle alpine. Qui si sale a sinistra per un faticoso sentiero sulle ghiaie (segnavia n. 7a) che raggiunge un ripido canalino ghiaioso interrotto da massi e da facili salti di roccia. La spianata della vetta (2561 metri, 1 ora) offre uno dei panorami più vasti e interessanti del Gran Sasso. La discesa per lo stesso itinerario richiede 2.15 ore fino alla strada sterrata.

Letto 232 volte Ultima modifica il Sabato, 04 Giugno 2016 16:38