Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

... dove un sogno è ancora libero

Domenica, 10 Ottobre 1999 00:00

La prima volta sul Monte Prena da Fonte Vetica

Il Monte Prena (2.561 m s.l.m) è un vetta del Gran Sasso d'Italia, la sesta per altezza, posta sulla dorsale più orientale del massiccio lungo la cresta che lo collega al vicino Monte Camicia a sud-est e al Monte Brancastello a nord-ovest.

Regione: Abruzzo (Aquila) Italiane

Alpi e Gruppo: Appennini - Appennino Centrale - Gruppo Gran Sasso

Provincia: Aquila

Punto di partenza: Campo Imperatore (q. 1745 m) - Val Fornaca

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 816 m - Totale: 1632 m

Tempo di salita: 3,00 h - Totale: 5,30 h

Ciama aspra e scoscesa lungo il versante sud del gruppo, con il ripido tratto finale tra roccette e detriti che ricorda la maggior parte delle cime del gruppo.

 Versante sud del gruppo. Piana di Campo Imperatore.

 ILpunto d´ appoggio più vicino è l´ albergo di Campo Imperatore.

 L´ aspetto della cima e quasi lunare.

Il sentiero inizia subito con un tratto abbastanza ripido sulle pendici sud-occidentali del Monte Camicia.

Passato questo tratto si devia verso destra e ci immettiamo nel letto di un torrente che in estate è praticamente secco, superato il torrente inziamo a salire verso il Vado Ferruccio q. 2245 m con una serie di tornanti.

 Giunti al vado si apre davanti tutto lo scenario nord del gruppo sino al Mar Adriatico.

Si continua il sentiero in legera discesa e dopo circa 1,45 h di cammino si giunge ad una nuova Sella, siamo a q. 2233 m.

 Dalla Sella il sentiero, tra verdi prati, ricomincia a salire per un serie di tornanti fino ad arrivare ad un´ anfiteatro sotto le pareti nord del Monte Prena.

 Da questo punto il sentiero si fa difficoltoso per via dei segni poco visibili e perchè si risale un ripido canalino detritico (attenzione ad non far cadere sassi in basso). Superato il canalino siamo in vetta.

Letto 221 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Aprile 2016 16:43